"Birre" di Maurizio Maestrelli

Uscito il libro del giornalista esperto di birra. 30 racconti per 30 etichette

Arriva nelle librerie, online e tradizionali, "Birre" (Tam Editore), l'ultimo libro del giornalista Maurizio Maestrelli. Trenta brevi racconti che presentano trenta diverse birre che, a modo di vedere dell'autore, hanno fatto la storia di questa bevanda alcolica.

Non sono necessariamente le birre preferite da Maestrelli e non ci sono voti o classifiche e nemmeno ricette o abbinamenti. Trenta "pillole" scritte in modo agile, leggero, ogni tanto ironico, ma il più possibile obiettivo.

Birre non è un libro su come si fa la birra in casa
Non raccoglie ricette alla birra
Non prevede recensioni e voti
Non racconta nemmeno la storia della birra

«Ho voluto piuttosto narrare, in trenta “pillole”, altrettante birre che hanno fatto la storia della birra e ne rappresentano, il più obiettivamente possibile, la sua incredibile ricchezza e diversità»  ha spiegato Maurizio Maestrelli.
Con uno stile leggero e agile, a tratti ironico benché fedele alla verità, questi trenta racconti hanno lo scopo di avvicinare il maggior numero possibile di persone alla bevanda alcolica più popolare al mondo.

Note dell’Editore:
Storia della bevanda miracolosa: in trenta etichette la prova che Dio ci vuole bene. Nel 1933 il Presidente degli Stati Uniti Franklin Delano Roosevelt pone fine al famigerato Proibizionismo, legalizzando vendita e possesso di alcolici, dichiarando: “Ora possiamo berci una birra”. La prima bevanda della storia a inebriare gli esseri umani è oggi declinata in migliaia di differenti espressioni, ingredienti, tecniche di produzione e, più romanticamente, alla libertà d’espressione di chi la produce. Ma se per qualcuno la birra resta ancora quella bevanda chiara, con la schiuma, moderatamente alcolica e vagamente amara, se è solo acqua mescolata a malto, luppolo e lievito, allora questo libro, scritto dalla più autorevole penna italiana del settore, Maurizio Maestrelli, vi dimostrerà che c’è molto altro da scoprire. Un biglietto d’ingresso in un mondo stupefacente: trenta birre che hanno fatto la storia, trenta sorsi (o qualcosa di più) che cambieranno per sempre la vostra idea del bere.

Riguardo all'autore
Redazione WineFi24